Il centro di accoglienza in Thailandia ospita bambini in fuga da povertà e conflitti. Con il tuo aiuto possono vivere in un luogo sicuro e andare a scuola.

CHF 8’590

102% di CHF 8’400

"102 %"
Come funzionaä

Vale il principio del «Tutto o Niente»: la somma raccolta verrà corrisposta al progetto, solo se esso avrà raggiunto o superato l’obiettivo di finanziamento.

72 sostenitori

Concluso con successo il 6.3.2022

Qual è lo scopo del progetto?

Il centro di accoglienza al Wat Arunothai nel nord della Thailandia ospita da oltre 15 anni bambini e giovani migranti che hanno lasciato i loro villaggi in Myanmar, l’ex Birmania. Virote Nanta, un monaco buddista, ha creato all’interno del suo tempio un luogo sicuro per minori abbandonati e in situazione di povertà.

Il centro si trova nel villaggio di Nong Ook, nella provincia di Chiang Mai, a pochi passi dalla frontiera birmana. I bambini del Wat Arunothai ricevono cibo, vestiti, assistenza medica e hanno la possibilità di andare a scuola. Lo scopo del progetto è di raccogliere fondi a favore del centro di accoglienza e di offrire un futuro migliore a bambini altrimenti senza prospettive.

Questo progetto ci sta particolarmente a cuore. Abbiamo conosciuto i bambini del Wat Arunothai alcuni anni fa e le loro storie di sofferenza e abbandono ci hanno molto colpito. Ci rechiamo regolarmente in Thailandia come volontari, spesso durante le nostre vacanze lavorative, per organizzare corsi scolastici e attività ludiche.

I sorrisi dei bambini e la luce nei loro occhi ci hanno insegnato che ogni gesto, anche il più piccolo, può fare la differenza.

Perchè è importante?

Decine di migliaia di persone, tra cui molti bambini, hanno abbandonato le loro case nello stato Shan, in Myanmar, a causa dei conflitti armati e della povertà che affligge le zone rurali. La loro speranza è di trovare una vita migliore in Thailandia.

L’ex Birmania è da decenni teatro di violenze, persecuzioni e violazioni dei diritti fondamentali. La situazione è ulteriormente peggiorata con il colpo di Stato militare del febbraio 2021. I generali birmani hanno represso nel sangue le rivendicazioni di democrazia e libertà, riportando il Paese asiatico all’epoca degli anni più bui della sua storia.

In Thailandia, le persone in fuga dallo stato Shan non sono riconosciute come rifugiati. Sono costrette ad accettare lavori pericolosi e sottopagati per sopravvivere. Spesso, i genitori non possono prendersi cura dei figli e molti bambini sono abbandonati a loro stessi. Senza strutture quali il centro di accoglienza al Wat Arunothai i bambini rischiano di essere vittime del traffico di esseri umani, dell’industria del sesso o del traffico di droga.

Come sono usati i soldi?

I soldi raccolti sono versati al centro di accoglienza al Wat Arunothai. Sono usati per acquistare cibo, acqua, vestiti, medicamenti, prodotti per l’igiene personale e materiale scolastico. Circa un franco al giorno è sufficiente per assicurare il vitto, l’alloggio e la scolarità di un bambino.

L’obiettivo è di sostenere gli attuali 23 giovani ospiti del centro per almeno un anno. Se raccoglieremo un importo maggiore potremo aiutare più bambini e garantire un sostegno al centro più a lungo termine.