Con «Geliebtes Zürich 2» scoprite di nuovo Zurigo. La guida con 20 storie e illustrazioni ha bisogno del vostro sostegno per poter essere stampata in modo sostenibile in Svizzera in edizione ridotta.

CHF 10’100

103% di CHF 9’800

"103 %"
Come funzionaä

Vale il principio del «Tutto o Niente»: la somma raccolta verrà corrisposta al progetto, solo se esso avrà raggiunto o superato l’obiettivo di finanziamento.

155 sostenitori

Concluso con successo il 29.11.2020

Un piccolo libro che porta un grande messaggio

«Geliebtes Zürich» è più di 20 storie e illustrazioni che vi guidano attraverso Zurigo con gli occhi e il cuore dei suoi cittadini. Essendo compostabile, clima neutrale, e stampato in una tipografia svizzera in edizione limitata secondo il Cradle-to-Cradle Gold Standard, dimostra che la creatività può essere vissuta in modo sostenibile e consapevole.

La prima edizione limitata, finanziata da una campagna di crowdfunding su «wemakeit» nel 2019, è stata rapidamente esaurita. Ecco che arriva la seconda edizione: 20 nuove storie e luoghi, che invitano a fare una lunga passeggiata per scoprire la città da un altro punto di vista - non importa se vi siete appena trasferiti o se avete trascorso la vostra vita qui.

Perché questo progetto merita il vostro sostegno

Come nella prima edizione, i luoghi della seconda edizione non sono scelti a caso. 20 autori raccontano i momenti che contano veramente per loro. I luoghi scelti dovevano soddisfare tre criteri: - accessibilitá al pubblico - non essere legati al consumo - essere nella città di Zurigo Attraverso questi tre elementi, questo libro è un pezzo senza tempo, indipendente dal paesaggio urbano in continua evoluzione. Ad ogni storia un’illustrazione disegnata a mano rende facile trovare i luoghi citati.

Questo è ciò per cui ho bisogno di sostegno

Con il vostro supporto posso pagare la produzione presso una tipografia chiamata Vögeli AG - l’unica tipografia svizzera in grado di stampare in modo conforme al Cradle-to-Cradle Gold Standard. Il concetto imita la natura: il materiale viene conservato in un ciclo infinito per evitare che le risorse vengano sprecate. Anche se utilizzano energia pulita per alimentare la loro produzione, cercano comunque di rendere i loro processi il più efficienti possibile per risparmiare quanta più energia possibile. Con l’uso dell’acqua è necessaria una gestione attenta e si preoccupano anche della sostenibilità delle risorse umane. In poche parole: un approccio olistico che fa della salute e della felicità della natura e dei suoi abitanti la loro prima priorità. Contribuire a far sì che «Geliebtes Zürich» possa trovare la sua strada nei salotti come spunto di riflessione e servire da esempio di un’economia circolare che si distingue per l’uso sostenibile delle risorse e le condizioni eque. Un grande GRAZIE a Sonia, Miguel, Raquel, Daryna, Florina, Nicola, Sam, Remo, Lisa, Dominik, Mia, Anja, Lukas, Claudia, Alex, Elina, Victor, Recha, Cait e Vera per le storie e Ian, Felix e Ivan per il fantastico video! PS: Il primo libro «Geliebtes Zürich» e il crowdfunding sono stati scritti come tesi finale della mia maturità.