I bambini devono poter trovare protezione

In questo periodo il 147.ch viene contattato da un numero di bambini superiore alla media: bambini che temono il crescente isolamento. Il pensiero di non potersi più muovere liberamente, di non poter più mantenere i contatti sociali e quindi di essere lasciati molto di più da soli è spaventoso per molti bambini e giovani. Inoltre, i conflitti familiari e la violenza domestica aumentano notevolmente in tempi di crisi e di condivisione di spazi ristretti. I bambini devono poter trovare protezione!

In questo periodo turbolente e insicuro vogliamo poter essere presenti senza restrizioni per tutti i bambini e i giovani. Pertanto siamo alla ricerca di persone che ci aiutino a rendere possibili 1000 consulenze. Con soli 15 franchi possiamo aiutare un bambino che si rivolge a noi in caso di emergenza personale.


Grazie a oltre 200 sostenitori, abbiamo raggiunto molto rapidamente il nostro obiettivo di raccogliere 15000 franchi. Grazie di cuore! Più soldi saremo in grado di raccogliere, meglio riusciremo ad essere presenti per bambini e giovani. Per questo motivo, con il supporto di wemakeit, abbiamo istituito un cosiddetto stretch goal, che ci permette di aumentare l’obbiettivo da raggiungere. Utilizzeremo i contributi che riceveremo d’ora in poi per ampliare la nostra peer-chat, nella quale i giovani vengono consigliati da coetanei - naturalmente con un esperto al loro fianco.

Content

Consulenze in italiano, tedesco e francese

Negli ultimi giorni abbiamo organizzato i nostri teams in modo da poter garantire una presenza 24 ore su 24, anche se diventassero necessarie ulteriori restrizioni alla libertà di movimento a causa della pandemia. I nostri consulenti possono collegarsi ai canali di consulenza del 147 tramite connessioni criptate in qualsiasi momento, garantendo così un servizio ininterrotto. Sono quindi disponibili 24 ore su 24, sette giorni su sette per consulenze riservate gratuite - in italiano, francese e tedesco.

Sul sito 147.ch, i bambini e i giovani scelgono da soli su quale canale desiderano ricevere consigli: per telefono, e-mail, SMS o Chat. C’è anche una peer-to-peer chat in cui i giovani vengono consigliati da altri giovani - naturalmente con un esperto al loro fianco. Questo contatto con coetanei è particolarmente importante nella situazione attuale!

Content

Ce la faremo!

La situazione attuale ci mette tutti a dura prova. Ma insieme, con la solidarietà e il sostegno reciproco, supereremo questi tempi incerti!

Vi ringraziamo molto per la vostra fiducia e il vostro sostegno nel garantire questo importante servizio.