Le classi vivono e sperimentano la diversità culturale. . .

Imparare a vivere insieme non è forse una priorità nell’agenda educativa? Come persone dal background socio-culturale diverso condividiamo la convinzione che il dialogo e l’attenzione posta nei confronti della diversità culturale siano delle competenze chiave oggigiorno. Con Dialogue en Route abbiamo lanciato un progetto che invita le classi scolastiche a visitare luoghi di apprendimento extra-scolastici: dal percorso sui riti di passaggio a Lugano alla visita del meleto di Capriasca come metafora dell’identità e della diversità, dalla visita al Museo Vincenzo Vela come punto d’incontro interculturale tra classi e giovani migranti, al percorso sui frontalieri. Dialogue en Route è un progetto educativo extra-scolastico nell’ambito dell’educazione alla cittadinanza e della mediazione che interroga il nostro modo di porci all’interno della società plurale che abitiamo. Stazioni e Percorsi sono luoghi di valenza storica e sociale per la diversità e diventano spazio di apprendimento e di incontro per i visitatori. Le giovani Guide, formate in competenze didattiche nell’ambito della mediazione, accompagnano e animano le visite incoraggiando domande e discussioni.

. . . indipendentemente dalla residenza o dal budget di classe

Gli insegnanti devono spesso finanziare le uscite scolastiche con i fondi della cassa di classe. I programmi di sostegno cantonali di solito vanno però a beneficio solo delle sedi locali. Per esempio, le classi di Basilea partecipano gratuitamente alle visite guidate del Museum der Kulturen, mentre le classi del canton Soletta pagano CHF 180.-. Per questo motivo abbiamo lanciato l’»Educate Pass», la tessera che consente alle classi scolastiche di visitare le offerte di Dialogue en Route in tutta la Svizzera a soli 150 CHF per un anno senza restrizioni - indipendentemente dal cantone di residenza della sede o dal budget di classe.

. . . con il vostro sostegno!

Vorremmo rendere possibile l’»Educate Pass» per 52 classi provenienti da tutta la Svizzera. Grazie ai fondi raccolti potremo coprire tutti i costi che non sono coperti dai 150 CHF dell’«Educate Pass». Grazie mille per il vostro sostegno alle classi con «Dialogue en Route»! Ogni visita è un piccolo passo verso una società che considera la diversità culturale in modo responsabile e positivo!