Sosteniamo le tante le donne e gli uomini solidali che parteciperanno allo sciopero nazionale delle donne!
Per realizzare tutte le attività di questa lunga giornata abbiamo bisogno di te!


CHF 2’530

101% di CHF 2’500

"101 %"
Come funzionaä

Vale il principio del «Tutto o Niente»: la somma raccolta verrà corrisposta al progetto, solo se esso avrà raggiunto o superato l’obiettivo di finanziamento.

14 sostenitori

Concluso con successo il 11.7.2019

Sciopero delle donne

A 28 anni di distanza dal primo sciopero nazionale delle donne, in Svizzera e in Ticino si ritorna in piazza a manifestare per una società più inclusiva per donne e uomini.

Lo sciopero è per definizione partecipazione ed è per questo che abbiamo bisogno del tuo aiuto. Dopo un anno di attività di sensibilizzazione e informazione, il collettivo Io l’8 ogni giorno, apolitico e aconfessionale, ha bisogno oltre alla tua voce e presenza, anche qualche soldo del tuo portafoglio per continuare ad essere indipendente e attivo sul territorio. Siamo un movimento di donne dal basso, intergenerazionale e solidale con tutte le donne.

Il collettivo serve a dar voce a quelle realtà che ancora non hanno la possibilità di farla arrivare dove è necessaria, alle donne e alle loro storie di discriminazioni ma anche ad amplificare la forza e la resilienza che mettono in campo ogni giorno.

Le rivendicazioni possono essere lette e fatte proprie a questo sito: www.iolotto.ch ma la rivendicazione più urgente è quella che porterai tu a Bellinzona insieme a noi!

Che c’è di speciale nel mio progetto

È un progetto partecipato che nasce dal basso e si nutre del contributo, supporto e solidarietà di tutte e tutti voi!

Se non per te, fallo per i tuoi figli, che si chiederanno, cosa hai fatto tu per rimediare alle discriminazioni, alle violenze? Cosa hai fatto per difendere l’umanità e garantire pari diritti?

Perché ho bisogno di sostegno

Abbiamo bisogno di sostegno, di solidarietà e del tuo contributo per trasformare in realtà le diverse attività che animeranno la giornata dello sciopero: performances artistiche, impianto stereo, colori, striscioni, video, due furgoni che porteranno solidarietà alle donne che non potranno scioperare e un’intera casa di attività e sensibilizzazione a Locarno.

Fino ad oggi abbiamo sempre svolto le attività in maniera autonoma e autofinanziata e per continuare a farlo, abbiamo bisogno di una più ampia partecipazione, che sia grande quanto il prezzo di un cappuccino o enorme come quello di un libro, che sia palesato oppure indiretto tramite un sostegno economico.

Il collettivo è un movimento di donne aperto a tutte e senza scopo di lucro, quello che riusciamo a fare è grazie all’energia e all’entusiasmo di molte. Puoi farne parte anche tu: vieni ad incontrarci!