Specimen – The Babel Review of Translations.

Ti piacerebbe una rivista online dinamica e interattiva, raffinata come una pregiata pubblicazione cartacea? Con fantastici articoli di scrittori che frequentano più lingue e frontiere, a loro volta tradotti in una serie di altre lingue? Una rivista personalizzabile in una versione tutta tua? Ti presentiamo Specimen – The Babel Review of Translations.

La rivista Specimen propone contenuti scelti da una rete di collaboratori in continua espansione. Gli articoli sono di tutti i tipi (fiction, poesia, reportage e loro combinazioni), in tutte le lingue e in tutti gli alfabeti, disponibili sia in originale che in un numero di traduzioni in continua crescita.

Specimen si oppone alle tendenze normalizzanti della globalizzazione abbracciando il mondo in tutta la sua diversità, facendo della traduzione lo strumento per mettere in dialogo lingue, culture, aree geografiche, voci e caratteri.

La redazione della rivista è composta da scrittori, traduttori e artisti che lavorano per mettere insieme testi di autori, famosi e meno famosi, per farli arrivare finalmente al grande pubblico.

Perché è diversa?

Specimen è interattiva e personalizzabile: puoi cambiare colore e texture della «carta» dello sfondo, grazie all’apposito cursore, scegliere la grandezza dei caratteri, il layout degli articoli da visualizzare, mettere in relazione articoli diversi, ricevere notifiche su temi preferiti e creare così una rivista tutta tua.

Specimen cerca inoltre di portare nel web le sensibilità tipografiche ed editoriali delle più raffinate pubblicazioni cartacee grazie a un progetto grafico studiato in ogni dettaglio (v. un’anteprima del sito qui sotto).

In più, Specimen torna a essere libro attraverso stampe artigianali, pubblicazioni on demand e momenti di pubblico incontro in eventi speciali e festival.

Il lancio della rivista Specimen è previsto nell’ambito della prima edizione londinese di Babel Festival, il 18 giugno a Londra, nella splendida cornice della Wilton’s Music Hall. Il ricco programma della giornata è consultabile qui:

http://wiltons.org.uk/whatson/155-babel-literary-festival-day-events

Chi c’è dietro a Specimen?

Dietro a Specimen c’è l’esperienza decennale di Babel, festival letterario incentrato sulla traduzione che ha portato in Svizzera molteplici culture e ha già curato la pubblicazione di libri, numeri speciali e riviste tradizionali. In un contesto sempre più internazionale e plurilingue, puntiamo con questa nuova rivista ad ampliare i confini del Festival Babel lungo i filamenti del web e ad aprire il confronto al mondo.

Perché sostenere Specimen?

Specimen ha già riscontrato l’interesse di enti, istituzioni culturali e operatori, ricevendo sovvenzioni in Svizzera e all’estero. Ma è un progetto ambizioso!

Specimen è completamente gratuita, non prevede alcuna formula di abbonamento e mette a disposizione di tutti contenuti di qualità sempre aggiornati.

Specimen si propone di tradurre gli articoli che commissiona in varie lingue, più lingue possibili, retribuendo correttamente il lavoro intellettuale degli scrittori e dei traduttori coinvolti.

Grazie a questa raccolta fondi potremo contribuire al pagamento dei costi dei traduttori e dei diritti di traduzione, nella prima fase di avvio dei lavori.

Aiuta Specimen a diventare uno spazio di confronto, identificazione, messa in discussione e dibattito privo di confini e aperto a tutti.